Vietri di Potenza

Hotel – Agriturismi – Bed and Breakfast – Residence – Casa vacanze – Ostelli – Shopping – Ristoranti – Pub – Vendita  Appartamenti

Altitudine m 405
Abitanti 3230
Distanza dal capoluogo km 69

Etimo

È una denominazione indice: Vietri, Vetere, Vetro, Vetrario, Vecchio ecc. mo strano che qui era il posto di “antiche” città, ovvero vichi, o fori, o castelli, o luoghi “anticamente” abitati (Racioppi 1889, 363).

Origine attestata

II Catalogo dei Baroni (1150-1168) riporta la prima attestazione medievale di Vitricem, feudo di Ugo.

Storia

La posizione di confine del territorio di Vietri di Potenza, posto tra il principato salernitano e il territorio lucano occupato dai Bizantini, fa sì che la storia del paese sia spesso critica. Fino al 1816 Vietri di Potenza non fa parte dunque del territorio lucano. Ci si interessa qui della sua storia perché ora Vietri di Potenza è parte integrante della regione.

Paese di confine, caposaldo militare, Vietri di Potenza non ha tuttavia una storia particolare, stando almeno all’attuale documentazione disponibile. Si sa che Federico II la inscrive nell’elenco di quelle città tenute alla manutenzione di particolari castelli e Vietri di Potenza deve provvedere alle spese correnti del Castello di Brienza. Il do cumento è del 5 ottobre 1239.