Muro Lucano

Hotel – Agriturismi – Bed and Breakfast – Residence – Casa vacanze – Ostelli – Shopping – Ristoranti – Pub – Vendita  Appartamenti

Altitudine 600 m.
Abitanti 6390
Distanza dal Capoluogo 50 km.

II toponimo Muro Lucano è attestato per la prima volta come Muro nel Catalogo dei Baroni (XII secolo). La sua origine proviene dalla presenza di una muraglia i cui avanzi sono presso il Castello.

Leggenda di fondazione

Secondo alcuni il sito deriverebbe dall’antica Numistro o Numistrone, teatro dello scontro tra il cartaginese Annibale e il console romano Marcelle avve nuto nel 210 a.C.

Origine attestata

Nell’agro di Muro Lucano è stata rilevata la presenza di numerose testimonianze archeologiche di epoca romana: resti di mura fortilizie in contrada S. Basilio; vasi, lacrimatoi, idoli in bronzo, iscrizioni, monete, sepolcri e scheletri nella zona al confine con Balvano; iscrizioni su ceppi funerari, monete, lance sparsi su tutto il territorio e resti in muratura di un’antica cisterna.

“Cachée qu’elle est dans des gorges sinueuses et tourmentées. L’aspect en est des plus originaux. Elle s’étage en amphitéàtre de la base a la cime d’une mon tagne assez élevée, qui s’addosse au massif couvert de forèts et de pàturages” (Nascosta come è nelle gole tortuose e tormentate. L’aspetto è fra i più origi­nali).

Essa si stende a forma di anfiteatro dal pendio alla cima di una montagna abbastanza alta, che si addossa ad un massiccio coperto da foreste e da pascoli. Con queste parole si esprime il viaggiatore francese Frangois Lénormant (1963, 24) alla vista di Muro Lucano durante il suo soggiorno in Basilicata nella seconda metà dell’Ottocento.

L’essere il paese addossato “ad un massiccio coperto da foreste” è la logica con seguenza della storia iniziale della sua popolazione. Dopo la distruzione del la città romana Numistrone ad opera dei Saraceni (IX secolo), i suoi abitanti scelgono di frazionarsi in più casali i cui toponimi sono di matrice cristiana medievale: S. Giuliano, S. Luca, S. Marciano, S. Angelo, S. Barbara, S. Biagio.

Le incursioni di popoli invasori, però, si susseguono. Di conseguenza le fra zioni vengono abbandonate a favore di un sito maggiormente sicuro posto in alto, in posizione inaccessibile. Nasce così Pianello in cui confluiscono, nel X secolo, altri gruppi di uomini i quali costruiscono delle case addossate alle vecchie mura (tali abitazioni sono, infatti, dette case del muro o sul muro).