Olio d’ oliva extravergine

L’olio d’oliva ricopre un ruolo davvero importante dal punto di vista nutrizionale ed i benefìci che apporta alla salute sono stati dimostrati in molte ricerche scientifiche. Naturalmente il valore biologico e gli effetti salutari sono evidenti negli oli di qualità che non presenta difetti organolettici e che abbiano parametri chimici ottimali.

La produzione di un olio di oliva extravergine di qualità, dipende da molti fattori: tecnologie di difesa e nutrizione delle piante, cultivar e sistemi di allevamento, epoca e sistema di raccolta, ambiente pedoclimatico, tempi di attesa dalla raccolta alla lavorazione del prodotto, tecnologia di estrazione, conservazione del prodotto. Per ottenere una certificazione di extravergine e dimostrare l’alta qualità di un olio, si dovrà sempre partire da olive sane che garantiranno, la positività di entrambe le analisi chimiche ed organolettiche.

Poiché produrre un olio di qualità richiede molta attenzione da parte degli ovicoltori, è necessario che gli stessi seguano in prima persona le operazioni di estrazione, imbottigliamento, vendita, promozione e commercializzazione. Un goccio d’olio al giorno leva il cardiologo di torno!.

Non è la semplice parafrasi di un antico detto, ma un dato di fatto: l’olio, specificatamente quello extravergine d’oliva, fa bene al cuore. Secondo molti esperti, infatti, quest’ oro verde, come amava definirlo Omero, pulisce le arterie, è una difesa naturale nella prevenzione di malattie cardiovascolari e persino di alcuni tipi di tumore.

Determinante e salutare risulta essere ancor di più, quindi, la scelta di molti maestri olivicultori di coltivare e produrre olio extravergine d’oliva in modo naturale, biologico.