La gestione della reputazione on-line tramite il SEO

L’ 84% dei navigatori dicono che le loro decisioni di acquisto sono fortemente influenzate dalle recensioni online Secondo Opinion Research Corporation, l’80% dei viaggiatori effettua ricerche online prima di prenotare una vacanza. I viaggiatori sono sempre più informati eseguendo ricerche prima di prenotare una vacanza, ed è importante per gli albergatori sapere le informazioni che i consumatori possono trovare on line sui loro hotel. Ancora più importante è che, i motori di ricerca come Google e Bing considerano in classifica i social media e le recensioni dei clienti, rendendo la gestione della reputazione online (ORM) un must. Se un commento negativo o una recensione appare nei risultati, questo può essere dannoso per la reputazione dell’ hotel e può influire drasticamente sulla sua scelta.

Di seguito sono illustrati alcuni passi importanti che gli albergatori possono adottare per migliorare la reputazione on line dell’hotel.

Step 1: Trovare la reputazione attuale dell’hotel

Conoscere ciò che le persone dicono dell’hotel è il primo passo verso la gestione della reputazione online. Prova a fare una ricerca per nome dell’hotel utilizzando Google, Bing, e altri motori di ricerca e vedere cosa compare nella pagine dei risultati. Le pagine dei risultati hanno recensioni negative o positive? Se il contenuto negativo esiste entro le prime tre pagine dei risultati, la strategia migliore è ridurre la visibilità di questi contenuti dannosi spingendo giù la linea con contenuto positivo.

Fase 2: Creare e ottimizzare la vostra identità

Prima di tuffarsi e affrontare decine di canali di social media, è importante prima di tutto avere un’identità ben ottimizzata con il sito dell’hotel. Questa sarà la fonte principale di informazioni circa l’hotel, le sue offerte, ultime notizie, ecc .Ottimizzare il contenuto con parole chiavi di ricerca pertinenti, nonché con il nome dell’hotel. Una volta creata l’ identità dell’hotel ed ottimizzata per la sua  ricerca, il passo successivo è il collegamento ad esso. I motori di ricerca considerano ogni link al sito come un voto.

 

Fase 3: Creare e pubblicare contenuti positivi

Spingere i contenuti negativi in fondo ai risultati di ricerca, quindi creare contenuto positivo. Un modo per farlo è rispondere alle recensioni negative circa l’hotel. In questo modo si rassicura il cliente scontento trasmettendo un messaggio molto importante: “che la gestione è in ascolto e che le loro recensioni sono state prese in considerazione”. Questo dimostra che il servizio clienti è la massima priorità per l’hotel e che si è  in grado di convertire un ospite arrabbiato in un cliente fedele.

Un altro modo di aggiungere contenuto positivo sul web è utilizzando i potenti mezzi di comunicazione come Facebook, YouTube, Twitter e Flickr.

Fase 4: Automatizzare il processo di ricerca 

Ci sono diversi strumenti online che consentono di automatizzare il processo per gli albergatori. Un esempio potrebbe essere eBuzz Connect 2.0 . Tali strumenti possono aiutare a mantenere traccia delle attività dell’hotel, fornando una gestione del workflow in modo che il personale dell’hotel sa esattamente cosa fare con le recensioni.

 

Mentre gli alberghi non possono essere in grado di rimuovere i contenuti dannosi, c’è un modo per gli albergatori di ridurre al minimo gli effetti dannosi utilizzando tecniche SEO. Inoltre, se l’hotel gode di un’immagine perfettamente pulita, a seguito di queste tecniche può contribuire a migliorare ulteriormente la sua percezione online.

 

Articoli correlati:

One thought on “La gestione della reputazione on-line tramite il SEO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>