La presenza on-line nel mercato cinese, il grande sconosciuto.

Chiaramente l’importanza di espandersi su nuovi mercati emergenti come il Brasile, la Russia e la Cina, quest’ultima con una penetrazione di mercato difficile è fondamentale. Con lo sviluppo della tecnologia, siamo in grado di saltare molte frontiere, e allora perchè non sfruttarle?

Gli hotel che sono gli attori di questo mercato devono adeguare i loro servizi al viaggiatore cinese (con personale locale, che parla la lingua e conosce la cultura) dovrebbero fare lo stesso sforzo nei loro canali on-line, con una forte presenza nei social network del paese, traducendo il sito web e il processo di prenotazione e anche l’introduzione di specifiche piattaforme di pagamento che accettino le carte di credito UnionPay (la carta della banca della Repubblica Cinese).

Shangri-La Hotel Gruop sta facendo un ottimo lavoro di coinvolgimento dei clienti cinesi . E’ la catena di hotel con più seguaci su Sina Weibo e Youku ed ha un app per iPhone e iPad presente solo in iTunes Store cinese. E’ il risultato della Digital IQ Index: la Cina fatta da L2 infatti ci mostra come questa catena sia la più efficiente in materia digitale tra le 17 catene alberghiere internazionali di studio (Wyndham, Intercontinental, Starwood, Marriott, Hyatt, Hilton …)

La conclusione che possiamo trarre da questo studio è che le catene non presenti su questo mercato perderanno una grande opportunità per creare collegamenti nella sfera on-line.

E ci affidiamo ai numeri finali dello studio:

  • Marriott è l’ unica catena di hotel che offre la possibilità di pagare con carte di credito UnionPay.
  • Sina Weibo, la rete sociale cinese come Twitter , fornisce un’applicazione per prenotare gli alberghi.
  • Portali hotel di ricerca più famosi in Cina, come Ctrip Qunar  stanno facendo un lavoro migliore di marketing on-line che le catene stesse. Ctrip compare nel 94% delle ricerche di Baidu , il motore di ricerca più famoso cinese.
  • Un fatto importante è che solamente il 18% delle catene alberghiere si traduce il suo sito web aziendale in lingua cinese.
  • Quasi il 100% delle catene alberghiere internazionali hanno una presenza su Youtube , ma solamente 5  sono presenti su Youku e Tudou (entrambi sono i siti web di hosting video). Su questi canali ci sono circa 500 milioni di cinesi.

Articoli correlati:

Posted in News on by .

About Francesco

La mia formazione arriva dal mondo del turismo e della comunicazione, ma che ha alle spalle diversi anni nel settore commerciale. Tremendamente sedotto dalla rete credo fortemente nella condivisione della conoscenza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>