E-commerce: nascita del geo-commerce, f-commerce, m-commerce, …

I tempi cambiano, ed i termini vengono aggiornati. Per oltre un decennio abbiamo iniziato a parlare di e-commerce e i vantaggi della rete per l’acquisto, la vendita di prodotti ed utilizzo dei servizi. A quel tempo non così lontano, i primi distributori del prodotto nella rete, come Tour Operator Online, OTA, i GDS  e il Web direttamente dall’hotel (quest’ultimo in misura minore) si è concentrato su Google e sul traffico diretto per catturare clienti, le cui vendite sono state sempre fatte dal proprio sito.

Tuttavia, con le innovazioni tecnologiche che sono emersi negli ultimi anni, i Social Network e dispositivi mobili che stanno guadagnando forza nel campo delle vendite online, si può iniziare a distribuire e vendere i prodotti sulle nuove piattaforme. L’ E-Commerce si è diversificato, e la rete comincia a riempirsi di parole come f-commerce (in riferimento alla vendita su Facebook), m-commerce (vendita attraverso dispositivi mobili) e geo-commerce (vendita geolocalizzata).

f-Commerce

Chiamato anche Commercio sociale è il ramo di commercio elettronico che prevede l’utilizzo di social network (Facebook in particolare, da qui la “f”) per l’acquisto e la vendita di prodotti e servizi online. Anche se oggi siamo all’inizio di tali vendite, molti sono i professionisti che sostengono che in un futuro non troppo lontano i social network saranno un canale indispensabile per la vendita di prodotti, pur avendo il database più completo sulla rete.

m-Commerce

Proviene dal Mobile Commerce, dove le transazioni possono essere eseguite da un telefono cellulare o un altro dispositivo mobile wireless. Con i dispositivi mobili siamo in grado di restare connessi sempre e ovunque, senza un computer.

L’origine del m-commerce risale al pagamento effettuato con i famosi SMS ormai molto utilizzati per effettuare micro-pagamenti. Attualmente, cominciano ad emergere i primi dispositivi con tecnologia NFC che permette di utilizzare il dispositivo come una carta di credito, rompendo il confine tra online e offline.

Geo-Commerce

Il termine Geo-Commerce proviene da Geolocalizzazione, un trend in crescita che ci permette di trovare qualsiasi negozio, ristorante, attrazione turistica o anche persone con interessi simili. Tutte queste nuove piattaforme, comeFoursquare, Gowalla, Facebook o Google Places luoghi hanno un obiettivo comune: la redditività attraverso la vendita. Ecco la nascita di un nuovo tipo di commercio elettronico, la Geo-e-commerce.

La Geo-e-commerce si basa sull’acquisto di prodotti o servizi attraverso Internet, ma in questo caso include il componente di geolocalizzazione,  cioè la possibilità di shopping on line molto vicino alla persona , di solito attraverso il cellulare.

Sì, i tempi cambiano, la tecnologia pure, e coloro che sono impegnati nel mondo dell’e-commerce devono essere costantemente aggiornati!

 

Articoli correlati:

Posted in News on by .

About Francesco

La mia formazione arriva dal mondo del turismo e della comunicazione, ma che ha alle spalle diversi anni nel settore commerciale. Tremendamente sedotto dalla rete credo fortemente nella condivisione della conoscenza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>